WORDS IN PROGRESS Romeo&Giulietta 10-11-12 ottobre a Lugano

Posted on 08/04/14 No Comments

WORDS IN PROGRESS Romeo&Giulietta

GiuliettaRomeo

 

 

 

 

Opus TeatralLetterarioMusicale da Ovidio a Shakespeare
alla ricerca della storia dei due amanti veronesi
 fra tragedia e commedia

TEATRO FOCE LUGANO-Rassegna Home

venerdi 10 e sabato 11 ore 20.30/domenica 12 ore 18.00

riservazioni: + 41 058 866 48 00   sportello.foce@lugano.ch

Testo e interpretazione
PATRIZIA BARBUIANI
Composizione esecuzione musica
GABRIELE MARANGONI

Costumi SETTIMA BONELLI
Scenografia MARTIN WIESER
Luci ANDREA COSENTINO
Fotografia FIZZO Photo Book Film
Video ALESSANDRO PREMOLI

Produzione
TEATROX

Dépliant Words in Progress Romeo & Giulietta Patrizia Barbuiani

UNA STORIA UNIVERSALE
Dal remoto Oriente questa storia che lungo i secoli è filtrata dall’est all’ovest, dal sud al nord, che si è trasformata in Giulietta & Romeo e poi in Romeo & Juliet, viene adattata e rivissuta in un nuovo affresco teatrale e in musica.
Gesto, parola, danza, immagini, composizioni musicali moderne, accompagnamento dal vivo per questa nuova accattivante produzione che fa della tragedia una commedia e della commedia una tragedia. Un percorso teatrale e musicale che rende omaggio a quella creatività universale, che come una fiaccola lucente, passa di mano in mano, da luogo a luogo, da epoca ad epoca per illuminare il cammino umano.
La vicenda di questo amore infelice, ostacolato dalle famiglie, ha radici affini in tutto il mondo e la sua comparsa si perde nella notte dei tempi. Resa celebre dal grande drammaturgo inglese William Shakespeare questa storia è nata in tempi lontani ed è stata tramandata nelle sue varie sfaccettature dapprima in modo orale fino a fondersi con differenti soggetti e sfumature in scritti di differenti autori.
Attraverso un approfondimento sui testi che hanno preceduto l‘opera di Shakespeare lo spettacolo parte ad Est dalla culla greca, dalla vicenda di „Piramo e Tisbe“ tratteggiata da Ovidio (43 a.C-18 d.C.), passa per l‘assolato Sud in Italia dapprima con la novella di „Ganozza e Mariotto“ di Masuccio Guardati detto il Salernitano (1476), poi nella definitiva stesura della novella „Giulietta e Romeo“ ambientata a Verona da Luigi da Porto (1530), si sposta a Ovest in Francia nella traduzione di Pierre Boaistuau (1559), risale a Nord in Inghilterra nella rielaborazione in prosa di William Painter e nel poema narrativo di Arthur Brooke (1562), fonte diretta del Bardo di Stratford, che ne ha tracciato uno dei suoi drammi più interpretato ancora tutt‘oggi, Romeo and Juliet.

PRIMO QUADRO  Ovidio „Piramo e Tisbe“
Dell‘amore infelice di due giovani, Piramo e Tisbe, osteggiato dalle rispettive famiglie narra il poeta latino Ovidio (43 a.C-18 d.C.) nelle sue Metamorfosi,  una sorta di arazzo affascinante in cui molte parti delle letterature greca e latina sono utilizzate e rifuse con unità di stile. Da queste due figure leggendarie e mitiche dell‘antica Grecia prende spunto parte della storia.

SECONDO QUADRO
Dante Alighieri „Divina Commedia“
I nomi delle due famiglie in lotta, Capuleti e Montecchi, erano già noti nel Trecento, inserite per la prima volta da Dante nella sua Divina Commedia (Purgatorio, VI, 105). I Montecchi sono veronesi, i Cappeletti (diventati poi Capuleti) sono in origine bresciani, anche se i novellieri futuri porranno la dimora poi in un’unica città. Il contesto storico in Dante non fa riferimento alle vicende dell’amore contrariato tra gli amanti di queste famiglie, che non  appaiono. Piuttosto è un discorso politico contro le faide tra Guelfi e Ghibellini delle diverse città-stato che insanguinavano e dividevano l’Italia.

TERZO QUADRO
Masuccio Guardati „Ganozza e Mariotto“
Il percorso di un tema universale come quello dell‘amore infelice di due giovani
approderà poi in seguito in una prima struttura della trama nella novella di „Ganozza e
Mariotto“ di Masuccio detto Salernitano, composta nel 1476, ambientata a Siena. Sia
il tono che la trama dell’opera mostrano delle notevoli differenze dall’opera di
Shakespeare. Masuccio Salernitano insiste più volentieri, almeno all’inizio, sull’aspetto
erotico e spensierato della loro relazione, ben lontana dall’aspetto di sacralità che
acquisterà in seguito. L’ambientazione di Masuccio è molto più solare e mediterranea.

QUARTO QUADRO
Luigi da Porto „Giulietta e Romeo“
Luigi da Porto nella sua Historia novellamente ritrovata di due nobili amanti,
pubblicata nel 1530 circa, diede alla storia molto della sua forma moderna, rinominando
i giovani Giulietta e Romeo e portando l’azione da Siena a Verona. Nello spettacolo
vengono inseriti anche alcuni stralci della traduzione di questa novella in francese
elaborata da Pierre Boaistuau nelle sue Histoires Tragiques (1559), che a sua volta
venne tradotta in inglese  in versi, con il poema narrativo Tragicall Historye of
Romeus and Juliet, scritto nel 1562 da Arthur Brooke.

QUINTO QUADRO
William Shakespeare „Romeo and Juliet“
Alcuni frammenti verranno proposti in ordine cronologico inverso rispetto al dramma.
Si partirà dalla fine tragica per risalire al primo incontro fatidico di Giulietta e Romeo
durante la festa di Carnevale.

Atto unico durata 75 minuti senza pausa

Dépliant Words in Progress Romeo & Giulietta Patrizia Barbuiani

UA-17737382-5