Patrizia Barbuiani teatrante

Dopo la sua formazione triennale di teatro con diploma in svariate discipline si orienta e specializza sulla tecnica dell‘improvvisazione teatrale, sulla voce e sulle potenzialità dell‘attore.

Ingaggiata in alcune compagnie teatrali recita in Svizzera e Italia.

Collabora poi con la Televisione Svizzera per cinque anni per animare e presentare trasmissioni  in diretta per un pubblico giovanile e adulto.

Da quindici anni collabora intensivamente con la Markus Zohner Theater Compagnie in veste di attrice, nella creazione di spettacoli e nel promuovere progetti internazionali di teatro in tutto il mondo.

Spettacoli quali „Storie eroticomiche da Le Mille e una notte„, „La storia del soldato“ di Ramuz e Strawinski, „Odyssee“ da Omero, „Ha!Hamlet“ da William Shakespeare, „White Cherry Cechov“ di Anton Checov, la portano a recitare in italiano e tedesco in tutto il mondo confrontandosi con culture e lingue diverse, in Europa Centrale, Federazione Russia, Finlandia, Paesi Baltici, Pakistan, Kasachstan, Chirgisistan, Iran, Egitto, Giordania, Armenia, Turchia, New York, Ecuador, Costa Rica, Venezuela, Colombia, Argentina, Brasile.

Patrizia Barbuiani e Markus Zohner in ODISSEA.

 

Sue ultime regie e creazioni: „Domitilla e la Stellla delle parole perse“ „HOMEsweetHOME“ „Hans Christian Andersen“ „Eva e Adam“ „Angeli ribelli„.

Realizza in collaborazione con il compositore e musicista Gabriele Marangoni lo spettacolo „Giulietta&Romeo&Juliet“, Opus musicale e teatrale da Ovidio al dramma di Shakespeare,  in cui rilegge e interpreta i testi che hanno preceduto l’opera di Shakespeare, come pure parti dello spettacolo del Bardo.

Alterna la sua attività teatrale con quella letteraria. Il suo romanzo „La stiratrice“ è stato pubblicato da Manni editore, i suoi testi teatrali hanno esordito in Svizzera e Germania. Oltre alla sua attività in veste di creatrice e regista di spettacoli, tiene corsi di teatro in Svizzera, Germania e nel mondo.

Redige il testo teatrale  „DIOfemmina“, conferenza semiseria sul concetto di Dio/Dea nell‘evoluzione umana.  Crea appositamente per il Festival Teatro Secondo il testo „Alessandria la bella“ che presenterà in italiano e tedesco nella rassegna del Festival a Zofingen insieme al musicista Gabriele Marangoni.
„GiorniFelici HappyDays“ di Samuel Beckett, nel cinquantesimo della creazione della pièce 1961-2011, debutta a Lugano. Verrà poi ripreso nelle tre lingue nazionali per una tournée svizzera e internazionale.

Viene invitata a Novgorod in Russia per scrivere e allestire al tetro stabile Mali il suo spettacolo „3Sorelle“.
Viene invitata in Macedonia a Skopje, per tenere conferenze e letture dal suo libro „La stiratrice“.
Realizza la produzione „Mors Ridens – sproloquio delirante per sola morte“ da lei scritto e interpretato.
Cura il concetto, scrittura e regia di „HANDSCHLAG!“ (stretta di mano) una produzione di teatro interattivo e di formazione che realizzerà 60 repliche in Svizzera.
Realizza lo spettacolo „B.I.B.B.I.A. oNE gOD sHOW“ una rilettura in chiave moderna e accattivante del libro dei libri.

Nel 2010 fonda la sua compagnia TeatroX con la quale si prefigge di ricercare nuove tematiche basate sul testo, le immagini, il movimento, la musica con lo scopo di produrre spettacoli e allargare il campo creativo attraverso interscambio e compartecipazione con enti teatrali in altri paesi.

UA-17737382-5