Teatro DIMITRI 24 aprile IL DIARIO DI EVA

Posted on 04/09/19 No Comments

 

TEATROX

presenta

LETTURA PERFORMATIVA
CON DANZA, RITMO, CANTO E VOCE

IL DIARIO DI EVA

di Mark Twain

Foto Il diario di Eva di Patrizia Barbuiani

3 donne sound drums dance 3 mele

Un racconto ironico, pungente e poetico dalla parte delle donne

voce PATRIZIA BARBUIANI

danza, canto GIORGIA MARZETTI

batteria VERONICA TORRE

elaborazione e regia PATRIZIA BARBUIANI

produzione TEATROX

 

MERCOLEDÌ  24 aprile, ore 20,30
Rassegna „Trampolino di lancio“
TEATRO DIMITRI, Verscio

biglietti : online tramite Ticketino.com /

telefono (accessibile 24 ore su 24)
Svizzera: 0900 441441 (CHF 1.00/minuto, rete fissa svizzera).

TEATROX +41 (0)79 4485387 www.teatrox.ch info@teatrox.ch

 

Il diario di Eva scritto da Mark Twain è un racconto ironico, pungente e poetico.

La storia, narrata in prima persona da Eva nei giorni della creazione del mondo, ripercorre attraverso i suoi appunti la sua crescita e le sue scoperte giornaliere. Eva è una figura soave, curiosa, ciarliera, romantica, intraprendente, “nomina“ le cose e gli animali, „inventa“ il fuoco e l’amore, dà la parola ad Adamo, figura presente e silenziosa, gli crea attorno il Paradiso terrestre, fantastica su di lui e sulla fine di un sogno. Attraverso l’incontro con Adamo scopre nuove emozioni, la solitudine, il dolore, il disincanto per la perdita del Paradiso sacrificato per amore e senza rimpianto.

L’Eden e la figura di Eva, precorritrice dell’umanità, proposti con sarcasmo e saggezza dal grande scrittore americano Mark Twain.

Dopo tutti questi anni, vedo che mi sono sbagliato su Eva dall’inizio; è meglio vivere fuori del Giardino con lei, che dentro senza. (Mark Twain)

critica Manuela Camponovo su l’Osservatore


MARK TWAIN, (1835-1910), pseudonimo di Samuel Langhorne Clemens è stato uno scrittore, umorista e docente statunitense. È considerato una tra le maggiori celebrità americane del suo tempo. Dapprima pilota dei battelli a vapore sul  Mississippi, Twain cominciò la sua carriera di scrittore di racconti umoristici, e finì per divenire, dopo alcune travagliate vicende personali, un severo e irriverente cronista delle vanità, sferzante contro ogni ipocrisia e crudeltà umana, nonché critico delle religioni. A metà carriera, con Huckleberry Finn, combinò fine umorismo, solida narrativa e critica sociale, ad un livello senza rivali nel mondo della letteratura americana.

Dopo tutti questi anni, vedo che mi sono sbagliato su Eva dall’inizio; è meglio vivere fuori del Giardino con lei, che dentro senza. (Mark Twain)


PATRIZIA BARBUIANI dopo la sua formazione triennale di teatro con diploma in svariate discipline si orienta e specializza sulla tecnica dell‘improvvisazione teatrale, sulla voce e sulle potenzialità dell‘attore.Collabora con la Televisione Svizzera per cinque anni per redigere testi, animare e presentare trasmissioni in diretta, „Bigbox“ „Ragazzi ammessi“ „Club Hotel fortuna“ „Tutti detective“.          Ha collaborato con la Markus Zohner Arts Company in veste di attrice, nella creazione di spettacoli e nel promuovere progetti internazionali di teatro in tutto il mondo, con la quale ha ricevuto riconoscimenti, SWISS THEATRE AWARD 2000, Premio di Pubblico in Iran, in Pakistan, Premio di critica in Russia, Estonia,Slovacchia.

Fonda la sua compagnia TeatroX e allestisce regie, „Eva e Adam“ „HOMEsweetHOME“ „Hans Christian Andersen“  „Angeli ribelli“ „DIOfemmina“ „MorsRidens“  „GiorniFelici HappyDays“„LA BIBBIA One God Show“ „Gilgamesh la ricerca dell’immortalità“ „Saint-Exupéry piccolo grande principe“ „Dead End Spoon River“. Nel 2012 viene invitata in Russia, per allestire al teatro Mali di Novgorod la sua creazione „3Sorelle“. Allestisce il progetto „Handschlag!“, teatro interattivo e di formazione per un grande ospedale svizzero, con 60 repliche in un anno.

Alterna la sua attività teatrale con quella letteraria. Il suo romanzo „La stiratrice“ è stato pubblicato da Manni editore, il suo secondo romanzo „Il canto degli antenati“, Edizione Ulivo, è fresco di stampa. I suoi testi teatrali hanno esordito in Svizzera e Germania. Oltre alla sua attività in veste di creatrice e regista di spettacoli, tiene corsi di teatro e voce in Svizzera, Germania e nel mondo.

GIORGIA MARZETTI è un’attrice, regista e scrittrice proveniente da San Benedetto del Tronto (IT). Appassionandosi al canto, fa parte, del progetto di cantautorato indipendente Bungalow 62, partecipando anche al MEI di Faenza.  A Macerata (IT) conosce il teatro di strada e partecipa con un solo di clown all’Edinburgh FringeFestival 2014. Si forma, di seguito  nella Performance  con Stephanie Lupo (ENSATT) a Parigi e con Jessica Walker (Laboratorio) a Barcellona, dove frequenta stage in scuole private di danza e teatro tra cui Moveo. Frequenta il Bachelor of Arts in Physical Theater all’Accademia Teatro Dimitri e si diploma con eccellenza. Ottiene una Menzione Speciale al Premio Giovani Realtà del Teatro 2018 di Udine (IT), per il corto Veridico, dov’è autrice, regista e attrice principale. E’ docente di improvvisazione alla scuola pre-professionale a LaRibaltaScuolaTeatro di Novara.

VERONICA TORRE batterista, percussionista, cantante, docente di musica, classe 1981, nata in Vallese e cresciuta in Ticino. Fin da piccola studio della tastiera, a 21 anni la batteria diventa il suo strumento per eccellenza. Comincia a fare le prime esperienze sul palco nel 2004 con un gruppo cover Rock di Bergamo; nel 2005, con un Tributo ai Motörhead di Milano. Nel 2007 collabora con Eric Lee, pianista, cantante e compositore e nel 2010 con il gruppo “In The Dead Car” suonando in diversi locali e festival della Svizzera. Incontra il chitarrista Paolo Molinari con cui tutt’ora canta e suona le percussioni in duo acustico. Nel 2017 termina la sua formazione in Arts, Music & Movement presso il Conservatorio della Svizzera Italiana, conseguendo il diploma per l’insegnamento dell’Educazione Musicale elementare. Tutt’oggi insegna musica, batteria e teoria musicale. 

Hanno contribuito alla produzione:

 

Sieh dir diesen Beitrag auf Instagram an

Rehearsals: PATRIZIA BARBUIANI legge IL DIARIO DI EVA di Mark Twain Verronica Torre, Patrizia Barbuiani 3 donne sound drums dance 3 mele Un racconto ironico, pungente e poetico dalla parte delle donne. voce PATRIZIA BARBUIANI danza DONIA SBIKA batteria VERONICA TORRE elaborazione e regia PATRIZIA BARBUIANI produzione TEATROX venerdi 5 e sabato 6 aprile, 20,30 domenica 7 aprile, 18.00 RASSEGNA HOME, Teatro Foce Lugano Il diario di Eva scritto da Mark Twain è u n racconto ironico, pungente e poetico. La storia, narrata in prima persona da Eva nei giorni della creazione del mondo, ripercorre attraverso i suoi appunti la sua crescita e le sue scoperte giornaliere. Eva è una figura soave, curiosa, ciarliera, romantica, intraprendente, “nomina“ le cose e gli animali, „inventa“ il fuoco e l’amore, dà la parola ad Adamo, figura presente e silenziosa, gli crea attorno il Paradiso terrestre, fantastica su di lui e sulla fine di un sogno. Attraverso l’incontro con Adamo scopre nuove emozioni, la solitudine, il dolore, il disincanto per la perdita del Paradiso sacrificato per amore e senza rimpianto. L’Eden e la figura di Eva, precorritrice dell’umanità, proposti con sarcasmo e saggezza dal grande scrittore americano Mark Twain. #marktwain #teatro #woman #women #feminism #barbuiani #teatroX #theatre #performance #lugano #ticino #switzerland #svizzera #stage #lights #eve #culture #adamoedeva #zohnerarts #eva #teatrox #radiopetruska #rassegnahome #weekendlugano @luganomycity @luganoeventi

Ein Beitrag geteilt von Markus Zohner Arts Company (@markuszohner) am

 

Sieh dir diesen Beitrag auf Instagram an

Lugano, tonight, Friday April 4th, 20:30: PATRIZIA BARBUIANI legge IL DIARIO DI EVA di Mark Twain 3 donne sound drums dance 3 mele Un racconto ironico, pungente e poetico dalla parte delle donne. voce PATRIZIA BARBUIANI danza DONIA SBIKA batteria VERONICA TORRE elaborazione e regia PATRIZIA BARBUIANI produzione TEATROX venerdi 5 e sabato 6 aprile, 20,30 domenica 7 aprile, 18.00 RASSEGNA HOME, Teatro Foce Lugano Il diario di Eva scritto da Mark Twain è u n racconto ironico, pungente e poetico. La storia, narrata in prima persona da Eva nei giorni della creazione del mondo, ripercorre attraverso i suoi appunti la sua crescita e le sue scoperte giornaliere. Eva è una figura soave, curiosa, ciarliera, romantica, intraprendente, “nomina“ le cose e gli animali, „inventa“ il fuoco e l’amore, dà la parola ad Adamo, figura presente e silenziosa, gli crea attorno il Paradiso terrestre, fantastica su di lui e sulla fine di un sogno. Attraverso l’incontro con Adamo scopre nuove emozioni, la solitudine, il dolore, il disincanto per la perdita del Paradiso sacrificato per amore e senza rimpianto. L’Eden e la figura di Eva, precorritrice dell’umanità, proposti con sarcasmo e saggezza dal grande scrittore americano Mark Twain. #marktwain #teatro #woman #women #feminism #barbuiani #teatroX #theatre #performance #lugano #ticino #switzerland #svizzera #stage #lights #eve #culture #adamoedeva #zohnerarts #eva #teatrox #radiopetruska #rassegnahome #weekendlugano @luganomycity @luganoeventi

Ein Beitrag geteilt von Markus Zohner Arts Company (@markuszohner) am

UA-17737382-5